arte, queer

TRA IL PROFUMO DELLE MATITE COLORATE – INTERVISTA A STEFANO KERBEROS


Di seguito pubblico un estratto dell’intervista fattami da T-Squirt per la mostra Crack! Fumetti Dirompenti 2017: una chiacchierata informale sull’arte, erotica e non.

Potete trovarmi al Crack! al Forte Prenestino dal 22 al 25 Giugno, presso lo stand di T-Squirt: venite a dare uno sguardo ai lavori del collettivo e portatevi a casa le mie illustrazioni a tiratura limitata!

“L’erotismo per me è un divorare simboli che mi riconnettono ad esperienze sensuali piccole o grandi: gli odori forti delle parti meno nobili del corpo, la morbidezza del pelo, l’umidità delle mucose. L’erotismo è un moto ellittico proustiano, solo un po’ più sporcaccione” Stefano Kerberos

Continue reading “TRA IL PROFUMO DELLE MATITE COLORATE – INTERVISTA A STEFANO KERBEROS”

Annunci
arte, queer, social, Uncategorized

Ho provato Teeser: finalmente uno store italiano


In questi mesi mi si è risvegliata la vena artistica e ho buttato su Instagram qualunque tipo di illustrazione o design abbia prodotto in questi mesi. Continue reading “Ho provato Teeser: finalmente uno store italiano”

ophelia millais radiotristezza
arte, musica, radiotristezza, social

#Radiotristezza. 10 suggerimenti musicali per cuori a rilento


ophelia millais ipod radiotristezza
L’espressione che assumi quando ascolti l’inizio di Lovesong dei Cure

E’ arrivato l’inverno ed è tempo di passare al setaccio le storie andate a finire male, complici le serate uggiose, il freddo polare e le feste natalizie.

Per questo motivo nasce #Radiotristezza: una stazione pirata dedicata a tutta la musica intimista che prende a pugni il cuore con classe.

L’idea è venuta fuori durante una delle tante sessioni di annientamento mutuale e post-nichilismo notturno con @politigalore e Dario™.

Ci siamo detti: “perché non condividere la nostra non-gioia con il prossimo?” e così, abbiamo pensato di prendere in contropiede l’avanzare delle infauste cartoline di auguri su Facebook.

Quello che ne viene fuori è un crogiuolo di sentimenti che fanno capo alla maestosità degli accordi minori e dei testi decadenti.

Se il Natale non ti scalda il cuore, #Radiotristezza ti è vicina.

Dopo il salto ecco 10 canzoni anti-natalizie con dei testi che ti faranno riflettere. Continue reading “#Radiotristezza. 10 suggerimenti musicali per cuori a rilento”

arte, musica, social, varie

Consigli musicali e procrastinazione primaverile


indie spring for hipster“Da tempo accarezzo lascivamente l’idea di scrivere regolarmente sul blog, ma per varie ragioni pigrizia che non sto qui a spiegarvi, procrastino e alla fine non combino niente.”

Quello che avete appena letto è un virgolettato del 16 Marzo 2013 preso paro paro dalle bozze del mio blog. In virtù della mia passione per la pianificazione e l’ispirata composizione di post vi dimostro quanto sia forte la mia capacità di vivere facendomi beffe dello scorrere del tempo.

Senza perdere altro tempo, qui di seguito troverete cinque consigli musicali che vi accompagneranno nelle vostre scorribande pre-primaverili, fitte di appuntamenti quali l’invio di CV ad aziende in crisi, il distacco temporaneo da Dark SoulsII, le passeggiate al parco e il pompaggio di musica gradevole pre-serata nell’attesa di recarsi presso discoteche dalle scelte stilistiche terribili.

Voilà, dopo il salto la classifica!

Continue reading “Consigli musicali e procrastinazione primaverile”

Indievault
arte, politica, videogiochi

La difficile vita degli sviluppatori in Medio Oriente


Indievault
Articolo pubblicato su IndieVault.it

Ripropongo sul mio blog l’articolo pubblicato su IndieVault.it riguardo alla vita degli sviluppatori di video games in Medio Oriente.

Ci sono telefonate che possono cambiarti la vita e la storia di Navid Khonsari, sviluppatore di videogiochi d’origine iraniana, lo dimostra in pieno.

Una notte come tante altre riceve la solita telefonata dello zio di ritorno da un viaggio in Iran. Il parente, invece di aggiornarlo sulla situazione della famiglia nel paese d’origine, gli dà un avvertimento che gli fa correre un brivido lungo la schiena: un quotidiano iraniano, Kayhan, si è interessato al suo lavoro, e paradossalmente la notizia non è delle migliori. Continue reading “La difficile vita degli sviluppatori in Medio Oriente”

arte

Saudade giapponese: l’intimismo di “rain town”


Chi ha a che fare con la cultura giapponese in generale sa che il senso di nostalgia è una costante presente in ogni produzione narrativa.

Per quanto alcune sfumature del sentimentalismo nipponico possano apparire esagerate o ipocrite, a tratti quasi macchiettistiche, chiunque dovrebbe concedersi di emozionarsi almeno una volta di fronte ai capolavori di Hayao Miyazaki.

Continue reading “Saudade giapponese: l’intimismo di “rain town””